Visitare Roma con bambini: 8 idee per risparmiare divertendosi

visitare roma con bambini

Visitare Roma con bambini: 8 idee per risparmiare divertendosi

Visitare Roma con i bambini può diventare un’esperienza divertente, istruttiva e persino rilassante se si usano le dovute accortezze. La “vacanza smart” non è un’utopia e Roma è la città perfetta per poter vedere tantissime cose e spendere poco.

 

Ma cosa fare a Roma con i bambini? Ecco le nostre 8 (e più) idee e soluzioni salva-budget:

 

1. Fai una “partenza intelligente”

Controlla sempre il meteo di Roma, per assicurarti che la pioggia o l’afa non rovinino il tuo weekend. Roma è una città molto calda, per gli adulti il calore può essere un elemento a cui non badare, ma quando si parla di viaggiare con i bambini bisogna sempre tenere a mente che loro non hanno le nostre stesse capacità di sopportazione. Il consiglio è di evitare i mesi più caldi e visitare Roma in primavera.

offerte hotel

 

2. Cerca i ristoranti più economici di Roma

Cercare ristoranti economici a Roma non significa cercare qualità inferiore, ma semplicemente ristoranti con un rapporto qualità-prezzo giusto ed equo. Il consiglio è di non mangiare in locali chiaramente turistici, che riconoscerai sia dalla loro posizione molto centrale (o nei paraggi dei principali monumenti), che dal costo spropositato – e che non sempre rispecchia le aspettative. Un locale leggermente fuori, invece, è più incline ad avere prezzi adeguati al cibo e al servizio, oltre che ad essere più tranquillo e meno affollato, ideale per mangiare con i bambini.

 

3. Porta sempre con te alcune bottigliette d’acqua

Nelle zone centrali e più turistiche, una lattina di cola può arrivare a costare fino a 4€. Se si contano due figli più due adulti, si può arrivare a spendere fino a 16€ solo per dissetare la propria famiglia. Portare con sé una bottiglietta d’acqua acquistata precedentemente al supermercato è decisamente più economico.

 

4. Fai assaggiare ai bambini lo street-food locale

Amplia i tuoi orizzonti provando alcuni dei migliori piatti di street food a Roma perché la città, ricca di tradizione gastronomica fatta di piatti semplici, veraci e irresistibili, presenta alcuni dei locali e chioschi di “cibo da strada” migliori d’Italia.

I bambini amano lo street food perché è saporito, spartano e pratico, perfetto da essere consumato all’aria aperta e velocemente, per ripartire subito a giocare; tu invece lo adorerai anche perché è economico, sfizioso, ti permetterà di evitare lunghe attese e di non dover costringere i tuoi figli a stare seduti composti intorno ad un tavolo per ore. Alcuni indirizzi streetfood a Roma:

  • per ottimi fiori di zucca fritti, “Il Cartoccio” in Corso Vittorio Emanuele II n. 200;
  • per le migliori “pinse” (pizze romane rustiche perché stese a mano senza l’uso del mattarello e abbondantemente condite), “Pinsere” in via Flavia n.98;
  • per il baccalà fritto, piatto della tradizione, “Dar Filettaro” in Largo dei Librai n.88;
  • per uno streetfood innovativo, “Trapizzino” di Stefano Calligari – uno dei ristoratori più famosi e creativi di Roma, con le sue pizze-tramezzino, in via Giovanni Branca n.88 o sul Piazzale di Ponte Milvio al n.13.

offerte hotel

 

5. Visita la città nei momenti più freschi

Visita Roma, i suoi monumenti, il Colosseo, l’Ara Pacis e Piazza di Spagna nelle ore più fresche (primo mattino, tardo pomeriggio) per passeggiare tranquillamente in città senza affaticare i bambini e godersi le bellezze di una delle città più ricche di storia di tutto il mondo.

 

6. Compra biglietti cumulativi giornalieri

Roma Pass è una carta cumulativa che per 48 ore, giusto il tempo di un weekend a Roma, ti permette di entrare gratuitamente in un museo a tua scelta e di usufruire di una riduzione in tutti quelli che tu e la tua famiglia vorrete visitare successivamente. Il pass garantisce anche 48 ore di utilizzo gratuito di tutti i mezzi di trasporto e sconti speciali per mostre convenzionate.
Roma Pass ha il costo di 28€ a persona e validità di 2 giorni; può sembrare molto caro, ma se si conta che il biglietto per un museo di Roma costa in media 15€ a persona, la convenienza è palese.

 

7. Riparati con i bambini nei musei quando fuori piove o fa troppo caldo

Dove portare i bambini a Roma, quando il meteo è avverso?
I musei di Roma sono tra i più importanti, interessanti, culturalmente e storicamente ricchi del mondo, quindi anche in caso di pioggia o eccessivo caldo, visitare Roma con i bambini sarà un’esperienza indimenticabile.

Per i più piccoli esiste un museo dedicato: il Museo dei Bambini di Roma “Explora”. Vale la pena controllare sempre sul sito internet dei Museo dei Bambini le ultime novità, le mostre e gli eventi in corso, ma visite guidate, percorsi culturali, interattivi e stimolanti sono all’ordine del giorno.

 

Musei gratuiti a Roma

Per rendere il tuo weekend a Roma con bambini davvero smart e low cost, ecco una lista di alcuni musei sempre visitabili gratuitamente, con percorsi didattici per grandi e piccini:

  • Accademia Nazionale di San Luca, accademia d’arte fondata nel 1593, situata in Piazza dell’Accademia di S.Luca n.77 (zona Fontana di Trevi).
  • Museo Carlo Bilotti, museo di arte contemporanea nella “Arancera” di Villa Borghese.
  • Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, nel Largo di Porta San Pancrazio in zona Trastevere.
  • Museo delle Mura in via di Porta San Sebastiano n.18.
  • Museo di Casal de’ Pazzi, museo archeologico un po’ fuori mano, in via Egidio Galbani n8.
  • Museo Napoleonico sulle rive del Tevere, in Piazza di Ponte Umberto n.1.
  • Museo Pietro Canonica, nell’omonimo viale all’interno di Villa Borghese.

 

8. Goditi i parchi più belli di Roma con i tuoi figli

I parchi di Roma sono bellissimi, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.
Sono la soluzione perfetta per chi non sa cosa fare a Roma con i bambini, che si stancano facilmente e hanno voglia di correre e giocare all’aria aperta.
Ti basterà prendere dello street food da asporto e immergerti con la tua famiglia nella natura, in un verde rinfrescante o in un oasi chic ai confini del traffico e del turismo del centro.

Villa Borghese è uno dei parchi più grandi e conosciuti di Roma e al suo interno ha uno spazio pensato proprio per i bambini dai 3 fino ai 10 anni: la ludoteca “Casina di Raffaello”, che non presenta soltanto un’area attrezzata all’aperto, ma anche dei percorsi ludici e interattivi, letture, rappresentazioni e moltissimo altro.
Potrai anche visitare un altro luogo di Villa Borghese molto caro ai bambini: il Bioparco, un inaspettato giardino zoologico nel cuore della città, o meglio, nel suo polmone verde.

Villa Pamphili è l’altro grande parco di Roma e al suo interno, in via Vitellina 102, si trova “Vivi Bistrot”, la “mecca” dei picnic, un pittoresco e romantico bistrot fondato proprio da due mamme e per questo particolarmente attento alle esigenze dei “cuccioli” con un menù dedicato ai bambini e un teatro pensato per loro, con gli spettacoli per bambini più green di tutta Roma, dal mese di giugno a quello di settembre.

offerte hotel


win card