Itinerari Moto Toscana: i percorsi più belli

Itinerari Moto Toscana: i percorsi più belli

Toscana da visitare in moto: itinerari tra le città più belle, i monumenti più importanti e tutti i posti da visitare in Toscana in moto per un’avventura che può durare da 1 a 4 giorni, con i consigli di jollyticket.com.

 

Itinerari Moto Toscana 1 giorno

Dove andare in moto in Toscana per una breve gita fuori porta? Noi di jollyticket.com ti suggeriamo un itinerario in moto in Toscana da poter praticare in una sola giornata, da mattina a sera, che permetterà di attraversare paesaggi diversi tra loro, dalla montagna al mare, pranzando fuori casa.

 

Itinerari Moto Toscana: Alta Toscana (Garfagnana, Alpi Apuane)

Consigliato per: motociclisti piuttosto esperti data la presenza di molti tornanti e salite sul percorso.

Tratti distintivi dell’itinerario: tantissimo verde, montagne, tornanti “divertenti” e paesaggi incantati in una parte di Toscana dove il motociclismo è di casa.

Località dell’itinerario: questo itinerario in moto nell’Alta Toscana inizia e finisce a Lucca, passando per Garfagnana e Alpi Apuane di Massa e Carrara, per finire scendendo in Versilia e tornando nuovamente a Lucca.

Lucca è il punto di partenza di questo itinerario in moto nell’Alta Toscana. Già molto in alto sul livello del mare, Lucca è una bellissima città nota per le sue cinta murarie che hanno protetto e conservato il centro storico durante i secoli e per essere a un passo dalle montagne, dove il “divertimento” per i motociclisti può avere subito inizio.

offerte hotel

Un post condiviso da Lycia (@lycia987) in data:

 

Il primo paese che troverai è Borgo a Mozzano e il suo celebre ponte, il Ponte del Diavolo: la leggenda narra che nel XII secolo, per completare il ponte in tempo, il capo cantiere promise la sua anima al diavolo ma trovò un espediente per non concedergliela, così il Diavolo la starebbe ancora cercando nelle notti di fine ottobre.

Seguendo lo stesso percorso del fiume Serchio salirai fino al castello medievale del borgo di Ghivizzano per poi andare verso Barga, uno tra i borghi più belli d’Italia e casa natale di Giovanni Pascoli.

Proseguendo verso Gallicano (lì l’Eremo di Calomini, costruito a ridosso della pietra, merita di essere visto) e Fornovalasco (dove si trova la Grotta del Vento, attrazione turistica per gli amanti delle esplorazioni e della geologia) le curve della strada aumentano.

Qui entrerai a tutti gli effetti nella zona della Garfagnana, nota per la bellezza del territorio e il buon cibo, facendo una sosta a Castelnuovo Garfagnana con una merenda ai piedi della Rocca Ariostesca (che ospitò Ariosto come governatore della Provincia della Garfagnana nel 1500).

 

La prossima meta è Isola Santa, perla della Garfagnana: non una vera e propria isola ma un antico borgo di case costruito così tanto in seno al lago montano che visto dall’alto della strada appare in tutto e per tutto un’isola al centro dello stesso; un luogo immancabile da fotografare.

Di nuovo in sella alla moto proseguirai tra i laghi e le fresche strade della Garfagnana, che regalano bellezze impagabili soprattutto in primavera e estate. La Strada Provinciale 51 ti condurrà verso Carrara, tra cave di marmo e strade ancora ricche di tornanti.

Impossibile non sostare in uno dei ristori sulle Alpi Apuane di Carrara a gustare le specialità tipiche della zona come i panigacci (focaccine cotte su piastra e farcite con salumi e stracchino) o il lardo di Colonnata, omonima zona nota per la produzione del lardo migliore d’Italia.

Scendendo veloci da Carrara e in pochissimi chilometri siamo già a valle, a Massa, dove potremo fare una sosta tra le vie del centro, concedendosi un caffè o un gelato.

 

Cambiando totalmente scenario e riservando gli ultimi tornanti per la risalita a Lucca ci godiamo adesso il rettilineo del lungomare della Versilia: Pietrasanta e Marina di Pietrasanta, Lido di Camaiore e poi Viareggio (fuori dalla Versilia storica), da cui risalirai verso Lucca passando per Camaiore ed ecco che, con i pochi ma intensi tornanti del Montemagno, ti ritroverai di nuovo al punto di partenza e ritrovo, per un itinerario breve ma intenso da fare in un’intera giornata e non di più.

 

Itinerari Moto Toscana 2/3 giorni

I consigli di jollyticket.com per una gita in moto di 2 o 3 giorni tra le dolci colline senesi, alla scoperta di alcuni dei più bei posti da visitare in Toscana in moto, in coppia o da soli.

Itinerari Moto Toscana: Siena (Siena, Chianti e dintorni, Firenze)

Consigliato per: qualunque tipo di motociclista; le strade hanno curve abbastanza dolci.

Tratti distintivi dell’itinerario: storia, enogastronomia e colline toscane, che altro si può desiderare?

Località dell’itinerario: da Siena a Firenze passando per la Strada del Chianti (via Chiantigiana) e facendo tappa nei più caratteristici paesini del Chianti Classico (Radda, Greve in Chianti e Gaiole in Chianti).

Tra tutti i posti da visitare in moto in Toscana, il Chianti è quello che forse regala l’itinerario in moto più “tipicamente toscano” nell’immaginario collettivo.

Il viaggio in questo caso parte da Siena, ma potrebbe benissimo essere percorso al contrario con partenza da Firenze, a seconda di dove hai deciso di pernottare.

Dopo aver assaporato l’atmosfera medievale senese (e alcune delle sue antiche prelibatezze gastronomiche come il panforte) si da’ il via ad un percorso di circa 40km, che però necessita di almeno una notte di pernottamento in Chianti per potersi immergere a pieno nello slowliving toscano e per poter gustare il Chianti Classico, uno dei migliori vini rossi del mondo senza ovviamente doversi rimettere in sella.

L’obiettivo è imboccare la SR222, detta Chiantigiana o anche più poeticamente “Strada del Chianti” perché attraversa il generoso territorio dove si produce questa eccellenza italiana. Dirigendoti in direzione di Radda in Chianti troverai sul tuo cammino la necropoli etrusca di Poggino.

Subito dopo arriva il primo paese chiantigiano: Castellina in Chianti; dopo averne esplorato le stradine del centro da qui imboccherai la Chiantigiana, consapevole che sul tuo cammino troverai borghi così belli da vedere che non potrai non fare una pausa; per questo, noi di jollyticket.com ti suggeriamo di pernottare almeno una notte tra i meravigliosi luoghi di questa zona.

A Radda in Chianti lo spuntino è inevitabile ma il consiglio è di lasciare molto spazio in pancia per arrivare subito dopo a Panzano, patria della carne e della bistecca di Chianina, dove Mario Cecchini dell’Antica Macelleria Cecchini, a sua volta appassionato di motociclismo, ti servirà la carne più buona della Toscana.

Tornanti dolci e passaggi rettilinei dove potrai dare gas ti porteranno direttamente a Greve in Chianti, cuore della Toscana dove ti rilasserai, cenerai, degusterai ottimo vino e passerai la notte prima di ripartire il giorno dopo alla volta di Firenze.

Lasciata Greve arriverà il momento di avvicinarsi a Firenze passando per la località di “Impruneta”, ancora suggestiva dal punto di vista paesaggistico con cipressi e tornanti, ma costellata di autovelox che annunciano l’ingresso in città da Ponte a Ema e Badia a Ripoli, ovvero Firenze Sud, zona da cui in un attimo si potrai salire a Piazzale Michelangelo a goderti la vista più bella di Firenze e una delle più incantevoli al mondo.

offerte hotel

 

Itinerari Moto Toscana 4 giorni

Un itinerario in moto in Toscana di 4 giorni tra le spiagge più belle: noi di jollyticket.com ti diamo alcuni suggerimenti per un’indimenticabile vacanza a 2 ruote.

Una foto pubblicata da Lorenzo Segatori (@segatori_lorenzo) in data:

 

Itinerari Moto Toscana: Pisa (itinerario estivo da Pisa a Piombino)

Consigliato per: qualunque tipo di motociclista; le strade sono molto semplici, soprattutto vicino alle principali città.

Tratti distintivi dell’itinerario: mare, mare e ancora mare.

Località dell’itinerario: da Pisa e Marina di Pisa verso le spiagge più “selvagge” di Grosseto passando per Livorno, Cecina e Rosignano.

Partendo da Pisa, dopo aver ovviamente ammirato la Torre Pendente di Pisa e il Campo dei Miracoli dove si trova anche il Battistero, ti avvierai verso quella che sarà una vera e propria vacanza al mare su 2 ruote, facendo tappa nelle più belle località marittime della Toscana.

Arrivare a Livorno da Pisa è facilissimo e velocissimo: basta seguire le indicazioni per Marina di Pisa, passando per la chiesa di San Piero a Grado e la zona dei cantieri navali.

Arrivando a Livorno resterete sorpresi dalla bellezza dei suoi fossati, del lungomare, delle fortezze e del porto: tra città antica e moderna, Livorno è nata, cresciuta e vissuta per il mare.

Tra costa rocciosa e spiagge nascoste, la tappa dove fermarsi per la prima giornata al mare, per fare un bel bagno e pernottare è senza dubbio Castiglioncello.

offerte hotel

 

Una foto pubblicata da irenedelpistoia in data:

 

Il giorno seguente è la volta della seconda giornata al mare, da spendere tra le altre spiagge livornesi: Rosignano, Vada e Cecina.
Ormai a metà del percorso e della vacanza breve al mare, è il momento di affrontare qualche tornante sinuoso e incontrare il verde delle campagne di Bolgheri (località celebre per il suo eccellente vino) che trova la sua massima espressione nel suo “Viale dei Cipressi” (un viale alberato di 5km circa, decantato anche nei versi di Giosué Carducci in “Davanti San Guido”, che ti accompagnerà appunto dall’Oratorio di San Guido al centro storico di Bolgheri con un rettilineo delimitato da bellissimi cipressi) e ancora più su, verso Castagneto Carducci.

Ti avvicinerai così alla destinazione del terzo e quarto giorno di spiaggia: il bellissimo Golfo di Baratti e le spiagge di Populonia, a Piombino, ricche di fascino etrusco, libere ma comunque attrezzate per ospitare turisti. Chissà che dalla tua vacanza al mare in moto tu non possa anche portarti a casa un “souvenir” etrusco che di tanto in tanto viene portato sulla riva di Baratti dalla corrente marina.

Dopo questi 4 giorni di mare arriverà veloce il momento di risalire verso Pisa, ma almeno tornerai rilassato e abbronzato da questa “4 giorni su due ruote” al mare!


instant win