Borghi medievali Emilia Romagna: i nostri preferiti

borghi medievali emilia romagna

Borghi medievali Emilia Romagna: i nostri preferiti

Viaggi con i bambini e non hai ancora scelto la meta delle vostre vacanze? Noi di jollyticket.com ti proponiamo un itinerario originale, alla scoperta dei migliori posti da visitare in Emilia Romagna: non le consuete città, ma i più bei borghi medievali dell’Emilia Romagna raggiungibili in pochissimo tempo dai principali centri cittadini della regione, tutti da esplorare e che incanteranno anche i più piccoli.

Borghi medievali Emilia Romagna da visitare: la lista dei più bei borghi e castelli in Romagna situati a pochi chilometri dalle città principali secondo jollyticket.com:

 

Borghi medievali Emilia Romagna – il nostro preferito vicino a Modena:

 

Castelvetro di Modena (MO)

a circa mezz’ora in auto da Modena passando per SP17 o 45min in bus partendo dall’Autostazione di Modena.

Comune “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano, Castelvetro di Modena è stato premiato per la sua ottima qualità ambientale e la sua capacità di accogliere i turisti. Questo piccolo comune dell’entroterra fu uno dei più antichi castelli in Romagna ed è stato in seguito riconvertito a paese, ora pieno di risorse e servizi oltre che di paesaggi e location mozzafiato.

Cosa vedere a Castelvetro di Modena:

  • Le torri di Castelvetro di Modena
    Torre dell’Orologio, Torre delle Prigioni e Torre degli Arcieri sono le principali torri di questo comune, testimonianze di tutte le fortificazioni dell’antichissimo castello medievale (di cui ci sono testimonianze sin dal 776) e che ora è uno dei borghi medievali emiliani da visitare assolutamente. Le torri si concentrano tutte nel centro storico ed è sufficiente fare una passeggiata con i bambini per ammirarle tutte.
  • La Scacchiera di Piazza Roma (piazza della Dama)
    Piazza Roma, la piazza centrale e cuore della città, ha una particolarità che la rende unica: una pavimentazione a scacchiera al suo centro, dove in ogni anno pari del calendario si organizza una partita di dama “vivente” molto accesa e seguita da tutto il paese.

offerte hotel

 

Borghi medievali Emilia Romagna – il nostro preferito vicino a Imola e Bologna:

Un post condiviso da Federico Penzo (@il_penzo) in data:

 

Dozza (BO)

a circa 15min da Imola percorrendo via Calanco, o a 45min da Bologna passando per E45.

Stanco delle solite città da visitare in Emilia Romagna, che finiscono sempre per annoiare i più piccoli? Dozza è uno dei posti da visitare in Emilia Romagna con i bambini, perché non è soltanto uno dei borghi medievali dell’Emilia Romagna più belli, meglio conservati e circondati dal verde di un paesaggio incontaminato che ha aiutato a preservare il suo fascino nel tempo, ma è anche un luogo che saprà incantare e divertire i più piccoli con i suoi colori e i suoi particolari muri dipinti.

Cosa vedere a Dozza:

  • Rocca Sforzesca di Dozza
    Dozza ha preservato il suo aspetto medievale in maniera eccezionale, ma ciò che lo rende un vero tuffo nel tempo è la sua rocca sforzesca, edificio di origine militare posto a protezione del borgo poi diventato dimora della famiglia Sforza. Questa bellissima rocca esagonale ha degli imponenti torrioni rotondeggianti e non è praticamente mai stata alterata dai tempi del Medioevo; nelle sue stanze, adatte ad essere visitate anche dai più piccoli, il tempo sembra essersi fermato al 1700, conservando l’eleganza dell’arredamento della nobiltà di allora.
  • La Biennale del Muro Dipinto
    A settembre le antiche stradine medievali del centro di Dozza si aprono ad una coloratissima invasione d’arte: la Biennale del Muro Dipinto, manifestazione che attira writers, disegnatori, illustratori e pittori da tutto il mondo in uno dei borghi medievali dell’Emilia Romagna più suggestivo. Gli artisti soggiornano per 4 giorni nel borgo di Dozza e sono esortati a colorarlo e arricchirlo con i loro disegni, realizzati su qualsiasi superficie: muri di case, archi, porte e persino tombini, rendendola una grande galleria d’arte a cielo aperto che incanta grandi e bambini.

offerte hotel

 

Borghi medievali Emilia Romagna – il nostro preferito vicino a Faenza:

a circa 18min da Faenza via SP302.

Brisighella è uno degli imperdibili borghi da visitare in Emilia Romagna, ricchi di storia, architettura medievale e castelli emiliani. A meno di 20 minuti di viaggio in macchina da Faenza, è una località ideale per una gita fuori porta con i bambini, o per una sosta se si sta viaggiando da Firenze verso Faenza e viceversa.
Brisighella è anche uno dei borghi medievali dell’Emilia Romagna più frizzanti e ricchi di eventi durante tutto l’anno, soprattutto da giugno a settembre grazie alle sue sagre gastronomiche.

Cosa vedere a Brisighella:

  • Rocca di Brisighella
    La Rocca di Brisighella è situata in cima ad un piccolo complesso roccioso stretto e alto, simile ad un luogo fiabesco; si tratta di uno “scoglio” di selenite, per l’esattezza, che assieme agli altri due pinnacoli rocciosi di Brisighella forma i “Tre Colli”, le alture che delimitano il perimetro di uno dei più suggestivi borghi emiliani da visitare. La Rocca è raggiungibile camminando su un sentiero scavato nel gesso e che inizia sin da piazza Marconi, nel centro della città. Il consiglio di jollyticket.com, però, è di raggiungere la Rocca in macchina seguendo le indicazioni per “Torre dell’Orologio” (la torre che dall’alto svetta su tutto il borgo medievale) se viaggiate con bambini piccoli, tenendo in considerazione però che la strada è in salita e sterrata, specialmente nell’ultimo tratto prima del parcheggio.

 

Borghi medievali Emilia Romagna – il nostro preferito a vicino a Cesena e Rimini:

Un post condiviso da Sara Canducci (@saracanducci) in data:

 

Longiano (FC)

a circa 25min da Cesena e 38min da Rimini via SS9.

Longiano è un borgo medievale emiliano di appena 7000 abitanti, tanto vicino alla riviera romagnola quanto immerso nel verde delle colline: il paesaggio da cui è circondato e sul quale svetta (regalando viste incredibili) ricorda molto quello delle colline toscane e non c’è da sorprendersi visto la sua vicinanza con Arezzo, Camaldoli e la zona del casentinese.
Ad appena mezz’ora da Rimini e il mare, quindi, Longiano è la meta ideale per una gita fuori porta con i bambini quando volete variare alla routine delle giornate passate in spiaggia e scoprire una piccola perla medievale, con strutture ed edifici rimasti preziosamente intatti dall’anno 1200, dove i più piccoli si sentiranno dei veri cavalieri, re e regine.
Dal 2005, inoltre, il comune di Longiano fa parte dei comuni “Bandiera Arancione del Touring Club Italiano” per la bellezza del suo territorio e per la varietà dei servizi di accoglienza dei turisti.

Cosa vedere a Longiano:

  • Il Castello Malatestiano di Longiano
    Tra le dolci colline verdeggianti e più in alto di tutte le pittoresche stradine del borgo con i loro lampioni in ferro battuto, svetta il Castello Malatesta di Longiano, risalente al VIII secolo.
    Dopo essere stato a lungo residenza dell’omonima famiglia nobile Malatesta di Rimini, il Castello ospita adesso la Fondazione Tito Balestra (poeta e collezionista), che organizza splendide mostre di arte moderna e contemporanea italiana durante tutto l’anno.
    Gli orari per visitare la Fondazione sono i seguenti: da martedì a domenica 10:00-12:00 e 15:00-19:00, in agosto solo pomeriggio 16:00-20:00. Il ticket per accedere alla Fondazione e al Castello parte da un intero di 7€, a cui vengono applicate eventuali riduzioni, se previste.
  • Il Borgo
    Il Borgo di Longiano è pittoresco ma soprattutto “vivo”: in primavera è uno spettacolo naturale da ammirare, in estate una meta enogastronomica da non perdere grazie alla Sagra dell’Olio e in inverno diventa un magico paesino natalizio, con una manifestazione dedicata all’arte del Presepe.

offerte hotel

 

Borghi medievali Emilia Romagna – il nostro preferito a vicino a Parma:

 

Come molti dei posti da visitare in Emilia Romagna che noi di jollyticket.com ti abbiamo consigliato in questo articolo, anche Fontanellato è stato inserito tra i comuni “Bandiera Arancione del Touring Club Italiano” per la sua bellezza.
Ma tra i borghi emiliani Fontanellato è sicuramente il più affascinante grazie alla particolarissima Rocca Sanvitale, uno degli unici castelli in Romagna ad avere ancora tutt’intorno a sé un grandissimo fossato nell centro della cittadina, in piazza Matteotti 1.

Cosa vedere a Fontanellato:

  • Rocca Sanvitale
    Forse una delle più suggestive fortificazioni medievali in Italia e il più bello tra tutti i castelli in Emilia Romagna: Rocca Sanvitale è un maniero costruito nel 1124. Il fossato serviva a proteggere la Rocca di “Fontana Lata” (ora Fontanellato) dei marchesi Pallavicino, famiglia nobile dell’XI secolo. La Rocca passò poi da funzione militare a funzione di dimora durante tutto il 1400-1500 e ancora oggi, nelle sue sale visitabili, si possono ammirare affreschi e arredamenti di quel secolo: un’occasione imperdibile per te e per i tuoi bambini, a cui la Rocca sembrerà un vero castello delle fiabe.
  • Labirinto della Masone
    Altra attrazione particolarmente affascinante e misteriosa a Fontanellato, ma di recentissima costruzione: il Labirinto della Masone è il labirinto più grande del mondo. Situato fuori dal centro del borgo per ovvie ragioni di spazio (al n.121 di Strada Masone), questo dedalo formato da percorsi intricati tra piante di bambù e vegetazione rigogliosa è stato fortemente voluto dall’editore Franco Maria Ricci che ne ha fatto la sede della sua Casa Editrice ma non solo: Labirinto, Museo, Galleria d’Arte, Sala da Feste e da Ballo all’occorrenza, oltre che Cafè e Bistrot. Il Labirinto è una cittadella a tutti gli effetti e le sue stanze, così come le mostre estemporanee al suo interno, sono visitabili con un unico biglietto di ingresso valido tutta la giornata. L’intera area è stata completamente concepita senza barriere architettoniche, rendendola perfetta per visitatori di qualsiasi età, anche con passeggino.

offerte hotel


win card